Inizia come installatore di impianti sanitari, diventa vice campione del mondo

I PROFESSIONISTI FANNO STRADA: Florian Müller

Florian Müller deve la sua medaglia d’argento ai campionati mondiali al suo ex capo, che lo ha iscritto ai campionati svizzeri delle professioni. Da quel giorno la carriera di Florian ha preso una piega diversa, ma non per questo meno valida.

Inizia come installatore di impianti sanitari, diventa vice campione del mondo

Sei entrato nel mondo del lavoro con una formazione professionale di base di installatore di impianti sanitari. Spiegaci perché.
Principalmente a causa dell’hockey. I miei genitori volevano che contribuissi a finanziare il mio hobby. Così nel tempo libero andavo a lavorare dall’installatore di impianti sanitari del mio paese e lì ho imparato il mestiere. Poi ci sono altri tre motivi: primo, l’acqua mi ha sempre affascinato, senza non possiamo vivere. Secondo: ho sempre voluto svolgere un lavoro manuale. Terzo: l’installatore di impianti sanitari è una professione variegata, devi essere abile con le mani ma anche saper comunicare con i clienti. E poi si passa molto tempo all’aria aperta.

Chi o cosa ti ha spinto a partecipare ai campionati delle professioni?
È stata «colpa» del mio ex capo, che partecipava ai campionati come perito. Dato che avevo sostenuto il miglior esame finale del Cantone di Soletta mi ha iscritto senza dirmi niente … (ride). Quando mi ha fatto vedere i video dei WorldSkills sono rimasto affascinato.
Mi sono lanciato nell’impresa con l’obiettivo di arrivare fino ai campionati del mondo.

Nel 2011 a Londra sei stato incoronato vice campione del mondo. Cosa significa per te questo traguardo?
Ne vado ancora molto fiero. Prima ho ottenuto il secondo posto ai campionati svizzeri, poi ho superato lo spareggio con i migliori installatori di impianti sanitari e di riscaldamenti (ai WorldSkills competono nella stessa disciplina) e alla fine ho sfidato colleghi provenienti da 26 Paesi. È stata dura. Ma ho imparato tantissimo, sia a livello professionale che umano. La preparazione è stata rigorosa ed è andata oltre quello che ho imparato nelle formazioni successive. Fare parte della squadra svizzera e partecipare ai campionati del mondo sono state esperienze entusiasmanti.
Ora nel settore mi conoscono tutti e si stanno aprendo molte porte.

In seguito hai sostenuto l’esame di professione di capo montatore, l’esame professionale superiore di maestro in impianti sanitari e l’esame di professione di formatore. Perché?
Dopo il tirocinio volevo fare la maturità professionale e studiare discipline tecniche in una scuola universitaria professionale, ma i campionati delle professioni mi hanno spinto a rimanere nel mio settore. Ho comunque deciso di svolgere delle formazioni superiori per fare un salto di carriera. Oggi lavoro come facilitatore dell’apprendimento e tengo corsi per collaboratori, apprendisti, ingegneri e pianificatori.

Quali sono gli ingredienti del successo sul lavoro?
Volontà e motivazione. Se sei disposto a imparare qualcosa ogni giorno, alla fine raggiungerai ottimi risultati. Ne vale la pena perché chi si ferma è perduto. Il sistema svizzero della formazione professionale duale offre grandissime opportunità di carriera.

Florian Müller

Età 28

Prima formazione

Installatore di impianti sanitari AFC

Altri titoli

Capo montatore APF, maestro in impianti sanitari DF, formatore AFP

Azienda

R. Nussbaum AG, Olten

SULLA STRADA GIUSTA

Formazione & carriera (7 min)
La formazione professionale superiore


Link

Pianificazione della carriera
Riorientarsi, perfezionarsi, riqualificarsi: l’orientamento professionale fornisce consigli utili per pianificare la propria carriera e illustra le offerte formative disponibili.
Orientamento.ch