Inizia come giardiniere, diventa campione del mondo

I PROFESSIONISTI FANNO STRADA: ANDREAS STADLIN

Secondo Andreas Stadlin partecipare ai campionati delle professioni è già una vittoria. E lui lo sa bene: dopo essere diventato campione del mondo come giardiniere paesaggista nel 2011, oggi fa parte della direzione di un’azienda di medie dimensioni.

Inizia come giardiniere, diventa campione del mondo

Sei entrato nel mondo del lavoro con una formazione professionale di base di giardiniere. Spiegaci perché.
Vengo da una famiglia di architetti e mi è sempre piaciuto stare in mezzo alla natura. Non potevo diventare altro che architetto paesaggista, il lavoro dei miei sogni. Durante una giornata d’orientamento un formatore mi ha consigliato di iniziare con la pratica: prima il tirocinio di giardiniere poi gli studi di paesaggismo presso una scuola specializzata superiore. Ho seguito il suo consiglio.

Cosa ti ha spinto a partecipare ai campionati delle professioni?
L’incoscienza della gioventù … (ride). No, sul serio: ho partecipato alle prove eliminatorie dei campionati svizzeri per pura curiosità. Lì ho incontrato un coach, un ex campione, che ha saputo incoraggiarmi dicendomi che avrei imparato moltissimo e vissuto un’esperienza fantastica. È così che mi ha convinto.

Nel 2011 hai vinto i campionati mondiali delle professioni a Londra. Cosa significa per te questo traguardo?
Sono fiero di aver rappresentato la Svizzera in quell’occasione. Ci sono persone che ancora oggi ricordano la mia vittoria. Nel mio settore e nella mia regione sono molto conosciuto. Il titolo di campione ti permette di fare carriera e ottenere un certo riconoscimento. Chi ha l’opportunità di partecipare ai campionati delle professioni dovrebbe coglierla assolutamente. Non importa il piazzamento: si tratta di un’esperienza unica che ti arricchisce in ogni caso.

Dopo hai frequentato un corso per diventare tecnico direzione di lavori edili, approfondimento peasaggista, presso una scuola specializzata superiore. Quale impatto ha avuto sulla tua carriera?
Positivo. A 27 anni faccio parte della direzione di un’azienda con 140 collaboratori e gestisco progetti complessi. Se ho raggiunto questa posizione alla mia età lo devo in parte alla formazione continua e in parte ai campionati delle professioni. È stato il mio coach a consigliarmi il mio attuale datore di lavoro.

Quali sono gli ingredienti del successo sul lavoro?
La cosa più importante è essere ottimisti. Se pensi positivo tutto ti viene più facile. Personalmente cerco di cogliere le opportunità insite in ogni situazione e vivo secondo il motto: provaci, fallisci, rialzati.

Andreas Stadlin

Età 27

Prima formazione

Giardiniere AFC

Altri titoli

Tecnico dipl. SSS conduzione di lavori edili, approfondimento peasaggista

Azienda

Enz Group AG

SULLA STRADA GIUSTA

Formazione & carriera (7 min)
La formazione professionale superiore


Link

Pianificazione della carriera
Riorientarsi, perfezionarsi, riqualificarsi: l’orientamento professionale fornisce consigli utili per pianificare la propria carriera e illustra le offerte formative disponibili.
Orientamento.ch