Inizia come disegnatore, diventa ingegnere

I professionisti fanno strada: Micaël Tille

Prima di conseguire il dottorato in scienze ingegneristiche Micaël Tilles ha svolto una formazione professionale di base come disegnatore. Inoltre, poiché conosce bene il settore lavora come consulente per i periti edili.

Inizia come disegnatore, diventa ingegnere

Sei entrato nel mondo del lavoro dopo un tirocinio come disegnatore. Spiegaci perché.
Siccome molti dei miei parenti e conoscenti lavoravano nell’edilizia ho avuto modo di conoscere molto presto questo mondo affascinante. Inoltre, la matematica era una delle mie materie preferite e prendevo sempre buoni voti. Perciò era ovvio che avrei scelto una professione tecnica nel settore delle costruzioni. La formazione di disegnatore era molto variegata e coniugava l’edilizia abitativa con la parte relativa ai lavori pubblici. La seconda mi appassionava di più, soprattutto perché mi permetteva di lavorare all’aperto.

Oggi lavori come ingegnere. Cosa ti ha spinto a iniziare un nuovo percorso?
Mi è sempre piaciuto studiare. Grazie ai buoni voti durante il tirocinio ho frequentato una formazione complementare (oggi insegnamento per la maturità professionale) e sono stato ammesso alla scuola universitaria professionale di Friburgo, dove mi sono laureato come ingegnere civile. In seguito mi sono iscritto al politecnico federale di Losanna, dove ho conseguito un altro diploma in ingegneria civile e poi il dottorato in scienze ingegneristiche. Perciò, visto che sono rimasto nel settore, non si tratta proprio di un nuovo percorso.

Quali ostacoli hai dovuto superare?
I miei superiori e la mia famiglia mi hanno sempre sostenuto. Per questo ho potuto proseguire gli studi parallelamente all’attività lavorativa. Un ostacolo è stato senza dubbio il lato economico, anche perché ho finito di studiare a 28 anni. Inoltre, al politenico qualche volta ho dovuto lottare per farmi rispettare. Infatti, visto che non avevo alle spalle una maturità liceale alcuni studenti già laureati mi guardavano con sospetto.

Cosa hai imparato nella formazione di base che ritieni indispensabile anche nella tua attività quotidiana?
È stato utile portare a termine le varie formazioni un po’ alla volta perché mi ha permesso di specializzarmi e di acquisire una solida base teorica. Oggi lavoro come consulente tecnico presso l’Ufficio svizzero per la prevenzione degli infortuni (upi). Dato che spesso ho a che fare con disegnatori e ingegneri posso applicare le competenze pratiche acquisite durante il tirocinio. Si tratta di un bel vantaggio: in questo modo posso capire meglio le richieste e le osservazioni dei miei interlocutori e so come gestirle. Nel settore della consulenza riuscire a comunicare su un piano di parità è fondamentale.

Perché vale la pena iniziare una formazione continua?
Il mondo del lavoro, così come la tecnologia, è in continua evoluzione. Quando ho iniziato il tirocinio scrivevamo ancora a meno mentre oggi non si può più fare a meno del computer. È importante stare al passo coi tempi e continuare ad aggiornarsi per non essere esclusi dal mondo del lavoro. Non si finisce mai di imparare e bisogna mantenere viva la curiosità.

Micaël Tille

Età 47
Prima formazione disegnatore AFC
Altri titoli ingegnere civile SUP, ingegnere civile EPFL, 
dottorato in scienze ingegneristiche EPFL
Attività consulente in ingegneria del traffico
Datore di lavoro Ufficio svizzero per la prevenzione degli infortuni (upi)

SULLA STRADA GIUSTA

Formazione & carriera (7 min)
La formazione professionale superiore


Link

Pianificazione della carriera
Riorientarsi, perfezionarsi, riqualificarsi: l’orientamento professionale fornisce consigli utili per pianificare la propria carriera e illustra le offerte formative disponibili.
Orientamento.ch